Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione.
Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi.



 


 

Untitled Document
Anna - cammino meditativo maggio 2012

Cari Compagne/i camminatori,

solo adesso riesco a trovare un po’ di tempo per scrivervi.

In queste settimane mi sono sentita particolarmente serena, anche nei momenti di forte tensione relazionali, che nel mio lavoro sono molto frequenti, la serenità è legata al cammino, al gruppo, ai ricordi, alla natura, agli incontri e a tutto il tempo trascorso insieme.

Ho ancora nel cuore il verde della natura, che quest’anno ho percepito più intensamente.
Per me camminare è un po’ scommettere contro i pareri medici e le limitazioni, e sono stata felice anche se con le difficoltà iniziali di essere riuscita a camminare fino a Sant’Angelo in Grotte.
Il raggiungimento della meta, lo devo anche a Mirella e Marisa che mi hanno dato l’opportunità di sperimentarmi condividendo con voi le esperienze meditative, sentendone la responsabilità. Un grazie immenso a Marisa, la sua “presenza” mi ha accompagnata in tutto il cammino insieme a quella di Angela. Sicuramente senza di loro, il cammino ”con le ali ai piedi” non sarebbe mai nato e avremmo perso una grande opportunità.

I vostri sguardi, le parole e sorrisi sono ancora vivi e presenti, come i vari incontri nel cammino, e la natura che nella mia quotidianità mi perdo.

Come dice Antonio Machado “ caminante, non hay camino, se hace camino al andar” Non si costruisce il cammino solo con la strada, ma nell’azione di muoversi, nel tempo e nello spazio. Il cammino è il risultato, che si fa camminando ed è sempre un’esperienza unica e irripetibile. Questa prima parte “del cammino con le ali ai piedi” rispetto ai primi due cammini “Di qui passò Francesco” è sicuramente più impegnativa ma con una natura selvaggia e accogliente, con una bellezza che libera il cuore e l’anima.

Il sapere che stavamo rimarcando il cammino, vedere Oreste impegnato a verniciare di giallo, intento a fare una nuove frecce a segnare indicazioni, a tagliare qualche ramo per facilitare nuovi pellegrini lasciava una scia positiva nel cammino. Il sapere che altri avrebbero percorso quel sentiero confortati dalla freccia gialla, è stata per me una nuova esperienza, che mi ha arricchita e fortificata, una responsabilità in cui si avverte in modo prorompente che la persona, diventa gruppo e tutti insieme camminatori e persone che incontriamo condividiamo lo stesso progetto, creando una forza unica, siamo UNO.

Mi sono resa conto che il fatto di avere abbandonato la certezza che tutto è Uno mi porta ansia, paura e la mancanza di pace, perdendo la mia certezza interiore di far parte tutti di uno stesso universo, perdo il valore del bene comune e il camminare mi alleggerisce dalle zavorre del possedere…

Siamo responsabili del nostro modo di vivere e del nostro atteggiamento nella vita. E questo cammino, soprattutto al rientro in casa percorrendo il cammino giornaliero della vita, mi ha fatto riflettere, su quanto la vita sia meravigliosa.
Ma per vederla dobbiamo aprire gli occhi e ammirarne la meraviglia e lo splendore, magari sudando su un sentiero, ed essere disposti a vedere il lato buono della vita concentrandosi su di esso, ignorando le disavventure e le difficoltà che ci sottraggono tutta la forza.
Siamo stati circondati nel cammino dalle meraviglie e dalle bellezze della natura, la fatica mi ha aiuta ad essere più consapevole, ed ad essere tutt'UNA con la vita! Il cammino mi ha educata a guardare ed ascoltare, in modo da non lasciarmi sfuggire nulla e godendo di ogni cosa.

Felice di essere stata parte del gruppo meditativo “Con le ali ai piedi” prima edizione, inizio la giornata con l'intenzione di creare intorno a me un mondo migliore.

GRAZIE a tutto il gruppo : Oreste, Simonetta, Mirella, Stella, Julian, Pasquale, Angelo, Marisa e Angela.

Un mega abbraccio e al prossimo cammino,
Anna

Tutti i loghi, nomi e marchi commerciali e le immagini riprodotte in questo sito sono dei rispettivi proprietari
Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior
esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi.