Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione.
Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi.




 


 
Altri siti
Con le ali ai piedi
Il cammino di Santiago

Il logo di identificazione due cammini:
- Di qui passò Francesco
- Con le ali ai piedi


Diocesi di Gubbio
accoglie con gioia i pellegrini che passano sul suo territorio e mette
a disposizione accoglienze e informazioni

366.1118386

di qui passò Francesco di qui passò Francesco
Cammino Meditativo
i pellegrini raccontano le loro esperienze
Anno
2009 >
2010 >
2011 >
2012 >

Teresa

Cammino Meditativo – Assisi Poggio Bustone

5 – 13 Ottobre 2012
“Fili invisibili spesso intrecciano persone ed eventi tra sé sconosciuti;
sfuggono ai più,
ma non agli occhi avvezzi a contemplare il divino”

I cammini, i pellegrinaggi, quelli dove fai fatica e ti permettono di gustare il creato camminando accanto a persone che, come te, hanno deciso di percorrere sentieri pieni di storia e di fede.

Quei sentieri dove senti la presenza di coloro che hanno lasciato un'impronta di un vissuto che riecheggia nei luoghi più significativi: L'eremo delle carceri, il Monte Subasio, Spello, La Romita di Cesi, Sacro Speco di Narni, il Santuario di Greccio, Eremo di Fonte Colombo...

E camminando, si intrecciano le storie di ognuno.
I momenti di preghiera e meditazione profonda ci aiutano a metterci in ascolto dell'altro, un ascolto non giudicante perché l'esperienza che ci accomuna permette di accogliere l'altro senza se e senza ma.
Portiamo così, tappa dopo tappa, nel nostro zaino i propri e gli altrui fardelli così come i tanti momenti di gioia e spensieratezza vissuti insieme.
E questi sono i cammini che ti lasciano per sempre un ricordo vivo perché ti hanno permesso di condividere in profondità un'esperienza di fede e di vita e perché essi sono molto di più di un semplice viaggio, sono itinerari verso le proprie radici spirituali per poter continuare con forza e speranza il cammino dell'esperienza quotidiana.

Il pellegrinaggio è, quindi, una parabola della fede e della speranza, dell’attesa e del futuro, contro la tentazione dell’attaccamento al proprio guscio, alle cose, all’inerzia, al possesso, all’egoismo. (Mons. Gianfranco Ravasi)

Ho partecipato al primo cammino meditativo organizzato da Angela da La Verna ad Assisi
nel giugno 2009.
Marisa era la nostra guida spirituale che con semplicità amorevole e grande discrezione ci ha condotto lungo il cammino invitandoci a gustare i momenti di meditazione silenziosa profonda.
Quella meditazione che dà una marcia in più al nostro rapporto col divino.
Mi ero già avvicinata alla meditazione secondo la pratica della Comunità Mondiale per la Meditazione Cristiana, che avevo “scoperto” (guarda un po'!) leggendo un volantino appeso al magico ostello della “Perfetta Letizia”.....
Mi mancava la seconda parte ... da Assisi a Poggio Bustone che non avrei mai immaginato di vivere così pienamente lasciandomi una grande forza interiore necessaria per il cammino quotidiano della vita.
E ora rimango in attesa, quando Dio vorrà, di continuare sui passi di Francesco verso il Monte dell'Arcangelo.
Buon Cammino di vita cari amici pellegrini salutandovi con una poesia che esprime, per me, quanto il pellegrino possa provare in cammino lungo i sentieri.

Il sole ci parla con la luce,
col profumo e il colore parla il fiore,
con la neve e la pioggia parla l’aria.
Nel tempio del mondo
vive un impeto
che mai si placa
a infrangere
il mutismo delle cose
con parola,
gesto, colore, suono
per esprimere il mistero dell’Essere.

(Hermann Hesse)

Teresa



webmaster Oriano - www.pellegrinibelluno.it
Tutti i loghi, nomi e marchi commerciali e le immagini riprodotte in questo sito sono dei rispettivi proprietari